Translate

domenica 28 dicembre 2014



Via Guido Reni Roma, nei pressi del MaXXI. Sugli alberi asfaltati: che
la presenza di un museo contamini l’aria e sproni i cittadini all’espressione?

lunedì 22 dicembre 2014

































Il buon decoro.

Pare che la tradizione dell'addobbo dell’abete derivi dai festeggiamenti di vittoria a seguito di conquiste fatte dalle popolazioni del Nord Europa. Le rosse viscere dei nemici venivano distribuite in modo armonico sugli alberi a monito della potenza del conquistatore. Questa usanza e rimasta come tradizione benaugurante.
buon natale

martedì 16 dicembre 2014

video
Senza conoscere la terra
Contiene: rondelle, cubetti e sminuzzi di storie familiari legate alla terra e non solo. Dalla mezzadria all’oggi, il rapporto con la coltivazione e la conoscenza di ciò che mangiamo.
E’ un concentrato di verdure raccolte e a noi servite dagli anziani degli orti pubblici di Via Montenero a Reggio nell’Emilia.

domenica 7 dicembre 2014

martedì 2 dicembre 2014

portraits from behind
Fuori moda. Persone non più giovani , con corpi invecchiati. Con la libertà d’essere potuti diventare se stessi, costruito un proprio mondo, una propria storia. Quando si diventa maturi lì ci si ferma , non si cambia più l’arredamento di casa, l’auto, non si ritiene più importante mostrarsi adeguati ai tempi, lì si rimane, perché probabilmente ci si è trovati.

mercoledì 26 novembre 2014


"Dì' qualcosa di sinistra"

documentari passati per leggere il presente:


- "Diario 1989. Dancing in the Dark" Yervant Gianikian e
Angela Ricci Lucchi (Onde)girato nel 1989, montato e presentato nel 2009.

- “La cosa” Nanni Moretti, 1990.

mercoledì 12 novembre 2014

Appunti per un racconto illustrato che comprenda questi ingredienti:

-          la storia dell’arte ed in particolare il biblico David, probabilmente quello di Michelangelo;
-          il valore pedagogico della fiaba, probabilmente “Jack ed il fagiolo magico”;
-          la metafora della foglia di fico.
 


sabato 16 agosto 2014


Le pagine di questo quaderno riportano immagini da colorare dall’uniforme segno grafico con a fronte  frasi comuni che verrebbero in mente a chiunque alla visione delle stesse. Solo alla fine, nell’indice, svela l’elenco di titoli e autori di queste importanti opere e installazioni contemporanee. Oggetto “interattivo”, gadget da bookshop museale sembrerebbe puro intrattenimento e divertimento proprio come le opere stesse riprese ma che ci fa domandare: “Che cosa è l’arte contemporanea e che rapporto ha la società con essa?”




martedì 29 luglio 2014




























Tutto torna, anche tu minaccioso, riapparirai in forma di borsetta, non di coccodrillo, ma in gomma riciclata.

sabato 19 luglio 2014





















 


orto duro
Realizzando un piccolissimo documentario amatoriale sugli orti urbani, ci siamo trovate a fare le copie finali da dare agli intervistati. Io mi ero presa il “difficile” compito di preparare le custodie. Così, stampate le copertine ed arrivato il giorno della consegna, non avendo ancora i contenitori in plastica, sono andata a cercare di acquistarli.
Ho fatto qualche negozio gestito da orientali nella zona stazione, ma nulla, così vado al noleggio e vendita dvd. Lì mi dicono che le custodie le hanno, ma non nuove e me le danno gratuitamente. Così le prendo, ringrazio e ci infilo copertina e dvd. Pare una cosa seria, su ogni custodia c’è pure il bollino della SIAE riferito ai film che in origine conteneva. Tutte, su questa etichetta ufficiale, non riportano il titolo dell’opera ma solo la definizione della tipologia drammaturgica: HARD.
Da qui potrebbe partire una riflessione sul genere, l'autorialità e il riconoscimento delle opere di ingegno e fantasia ecc ...che pare sia in parte precluso all’hard, ma qui mi fermo.
Spero siano davvero poche le persone che perdono tempo a leggere le etichette e tra queste non ci siamo i nostri intervistati.

lunedì 28 aprile 2014



Studio speculum
Installazione sonora.
Riflessione sulla riduzione di senso della complessità riferite al genere femminile. Il linguaggio figurato viene riportato all’oggetto a cui è riferito. Corto circuito culturale messo in scena come esposizione rituale alla consapevolezza.

Orario di Visita:
Venerdì 2 e sabato 3 maggio
Dalle 18 alle 20
Via roma 59 Reggio NELL'Emilia -4° PIANO 


Esposizione curata da GHIRBA
http://www.ghirbabiosteria.it/?cat=8